Il Progetto

Il progetto “Essere cittadini europei. Percorsi per una memoria europea attiva” è nato nel 2009 e consiste nell’ideazione e organizzazione dei viaggi della memoria, a cui partecipano studenti, professori e privati cittadini, e delle numerose iniziative correlate. Il progetto è della Rete Scuole Superiori della Provincia di Cremona (guarda la pagina). Ilde Bottoli è referente storico-scientifico. Scuola capofila, l’Istituto IIS Torriani.

foto-x-progetto

Il progetto “Essere cittadini europei” affronta ogni anno un tema specifico, diversificando mete e percorsi. Oltre al viaggio, sono numerose le iniziative organizzate. Dalla testimonianza di protagonisti a mostre fotografiche. Da spettacoli sul tema, a laboratori nelle scuole.

Dal 1995-1996 al 2009 il progetto, ideato da Ilde Bottoli su incarico del Comitato Provinciale per la Difesa e lo Sviluppo della Democrazia, era stato denominato “Il futuro ha una memoria”.

Entrambi i percorsi hanno permesso e permettono di condividere e di trasmettere alle giovani generazioni un patrimonio di testimonianze e di conoscenze storiche sulla deportazione e sullo sterminio compiuti dal nazifascismo in Italia e in Europa. Tale patrimonio continua ad arricchire ancora oggi il percorso di formazione ai valori di libertà e democrazia delle scuole cremonesi, grazie soprattutto all’impegno dei Dirigenti scolastici, dei docenti e degli studenti, oltre che delle Associazioni e delle Istituzioni del territorio provinciale.

 

testamento-fotoPreservare la memoria e conservare i luoghi originali: un’assunzione di responsabilità

“Chiediamo alle giovani generazioni di continuare la nostra battaglia contro l’ideologia nazista per un mondo giusto, pacifico e tollerante…”

Dal testamento spirituale dei nove comitato internazionali dei campi di concentramento: scarica